BOOM DELL’UTILIZZAZIONE DIGITALE DI MARCHI MEDIATICI BASATI SUL PRINT

L’utilizzazione digitale dei marchi mediatici basati sul print segna una crescita esponenziale. Dal 2013, l’utilizzazione dei quotidiani considerati nello studio ha registrato un aumento dell’87%.

Ad eccezione di alcuni partecipanti, per i quali sono considerate le utilizzazioni secondarie, nelle pubblicazioni tradizionali MACH sono riportati solo gli utilizzatori del print. La distribuzione effettiva del marchio, ovvero l’importanza del brand mediatico, tuttavia, è molto più ampia. Per 20 Minuten National GES, ad esempio, la penetrazione del marchio è del 50% maggiore rispetto al supporto cartaceo. Per i marchi mediatici con approccio print only emergono dati notevolmente inferiori. Sulla scorta di queste conoscenze, dall’autunno 2015 in concomitanza con lo studio MACH Basic è pubblicato lo studio Total Audience, che informa sulla penetrazione globale dei marchi mediatici. Questo nuovo approccio permette un’osservazione simultanea e integrata dei marchi mediatici. Lo studio Total Audience è una cooperazione di REMP e NET Metrix.

La rilevazione degli utenti digitali di marchi mediatici basati sul print avviene dal 2011. Le cifre relative agli utenti web delle testate rilevate segnano tutti una crescita esponenziale. Con la pubblicazione 2015-2, gli studi pilota portati avanti finora sono stati trasformati in uno studio regolare. Ne sono scaturite anche delle modifiche sul piano concettuale. Ora lo studio fornisce infatti anche informazioni differenziate relative alle offerte per i dispositivi mobili – dunque siti e app.